Regalare un phon ad un amico calvo? OTTIMA IDEA

6 anni fa

genE’ il tuo compleanno.

Mentre scarti i tuoi regali si odono in sottofondo le risate dei tuoi amici.

In tutta fretta scarti il loro regalo e… rimani impietrito. E’ un phon. Le risa si fanno sempre più fragorose e coinvolgono tutte le persone presenti nel locale.

Ciò significa semplicemente una cosa: sei calvo!

Smaltito l’imbarazzo non resta che decidere cosa fare del tuo regalo. Gettarlo nell’immondizia per dimenticare l’accaduto oppure riciclarlo alla prima occasione?

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese i reni rappresentano i serbatoi della nostra energia, da cui dipende l’efficienza di tutti gli altri organi e quindi lo stato generale di benessere dell’individuo.

Vengono identificate due tipologie di serbatoi: il Jing del cielo anteriore e il Jing del cielo posteriore. La prima tipologia rappresenta l’energia che si forma antecedentemente alla nascita, che dipende da come i nostri avi hanno vissuto prima noi, concetto assimilabile alla moderna genetica. E’ un’energia estremamente soggettiva e non modificabile, da preservare quindi con estrema cura. La linea di consumo di questo ipotetico serbatoio è costantemente in discesa (il neonato è l’emblema della vitalità), ciò che noi regoliamo è la velocità di svotamento attraverso il Jing del cielo posteriore, energia influenzabile dall’ambiente esterno e dai comportamenti.

Una vita sregolata, un riposo inefficace, un’assente o insufficiente attività fisica e una dieta squilibrata rappresentano alcuni dei fattori che caratterizzano l’esaurimento dell’energia prima del tempo. Se la mattina ci si sveglia molto stanchi, e neanche una cannonata sembra in grado di smoverci dal letto, significa che le nostre riserve energetiche sono, in questo momento della nostra vita, piuttosto scarse. In questo caso è necessario intervenire modificando il nostro stile di vita e dedicando il giusto tempo al riposo: il sonno è la ricarica naturale dei nostri reni.

Un ottimo consiglio per agire in modo preventivo e ricaricare le riserve renali è quello di utilizzare la fonte di calore sprigionata dal phon a livello della zona lombare, dove risiedono i reni.

  • Accendi il phon ad una velocità intermedia
  • ponilo a circa 20 cm dalla cute
  •  attraverso movimenti circolari lenti e costanti, scalda per circa 5 minuti tutta la zona lombare. Percepirai immediatamente una sensazione molto piacevole, e nelle ore seguenti una sorprendente vitalità.
  • Una ripetizione giornaliera di questo gesto ti permetterà di svolgere le mansioni quotidiane con molta più energia ed efficacia.

Non ti resta che provare per credere e ringraziare i tuoi amici per il regalo, perché, nonostante ti prendano per i fondelli, in fondo vogliono il tuo bene.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Richiedi informazioni

Acconsento al trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196 del 2003)

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra Privacy & Cookie Policy OK